Translate

Consigli in cucina






Accorgimenti e consigli di cucina, dal manuale di Nonna Papera

Forno - L'aspetto sgradevole delle torte... è pulire il forno. Una soluzione di emergenza è passare un limone tagliato a metà su tutte le pareti del forno. Lasciate asciugare un quarto d'ora e risciacquate con una spugna inumidita. Avrete un forno pulito e profumato!
  
Frittata - Trucchetto per una frittata più "paffuta"? Aggiungete alle uova un po' di latte o di acqua. Per una frittata più croccante? Aggiungete anche un pizzico di farina.
  
Nocciolo - Poiché non tutti amano mangiare i noccioli (che risultano spesso di difficile digestione, tranne che per gli struzzi!) quando nei vostri dolci mettete frutti col nocciolo, contate sempre i frutti e i noccioli: non si sa mai...

Mandorle - Per sbucciare a gran velocità mandorle e anche nocciole e castagne, si devono "sbollentare", si mettono cioè per qualche minuto in acqua molto calda e poi si strofinano con un panno asciutto.
    

    

Imburratura - Quando imburrate lo stampo per non far attaccare i dolci, ricordatevi di distribuire uniformemente il burro anche sulle pareti!
  
Bagnomaria - Come si fa a cuocere qualcosa (di solito sformati o budini) a bagnomaria? Si mette il "qualcosa" nella sua pentola, poi si prende una pentola più grande, ci si mette la prima pentola (uffa quante pentole! Per evitare confusione sarà meglio chiamarle A e B). Dunque, riepiloghiamo: si mette il "qualcosa" nella pentola A, si mette la pentola A in una pentola B un po' più grande e si riempie la pentola B di acqua fino a circa 2/3 della pentola A. Poi si fa cuocere per il tempo indicato dalla ricetta. Il segreto sta nel non far mai bollire l'acqua: per ottenere ciò si deve togliere, tutte le volte che sta per bollire, qualche cucchiaio di acqua calda e sostituirlo con altrettanti di acqua fredda.

Burro - Per ammorbidire o sciogliere il burro, conviene usare il sistema "bagnomaria": è inoltre buona norma, per non far troppa fatica a sbatterlo con la farina, toglierlo dal frigorifero un paio d'ore prima di usarlo.
    



Lievito - Per evitare che si raggrumi, setacciatelo sempre insieme con la farina.

Mani - E' assolutamente indispensabile che, prima di darvi alla culinaria, ve le laviate scrupolosamente. (Eh eh eh!!! ndr)

Siringa - Ehi, non scappate, tornate subito qui! Non si tratta di iniezioni! La siringa è uno "strumento" che serve per decorare i dolci, composta da una specie di sacchetto di tela con un beccuccio di metallo. Se volete decorare una torta e non avete la siringa, prendete della carta oleata, costruite un cono, che incollerete col nastro adesivo e tagliate la punta. Riempiendo il cono di crema e schiacciando leggermente, potrete scrivere... i più dolci messaggi!

Limone - Per grattugiare la scorza del limone, si deve tener pesente che si usa solo la parte gialla, perché quella bianca è amara. Lo stesso dicasi per le arance.

Ciambella - Non tutte le ciambelle riescono col buco... soprattutto se non avete l'apposito stampo! Si può però rimediare mettendo al centro di uno stampo normale un bicchiere capovolto (meglio se di metallo) accuratamente imburrato.

   
  

Setaccio - Per avere una pasta liscia e omogenea, passate sempre al setaccio la farina, anche se è molto sottile. E' utile anche passare al setaccio gli impasti per i dolci, prima di metterli al forno, se hanno consistenza cremosa. Per passare la frutta, il setaccio ideale deve essere di crine, che lascia inalterati sapori e colori.

Maionese - Per vincere la deprecabile tendenza della maionese a impazzire, prima di aggiungere l'olio, salate i tuorli e spruzzateli di limone. Se impazzisce lo stesso, mettete un altro tuorlo in una scodella pulita e unite poco per volta la maionese "pazza".

Crostata - Crostata croccante? Prima di mettere la marmellata, spolverate la pastafrolla con farina o zucchero.

Mele - Mele al forno favolose e senza grinze? lavatele, asciugatele, ungete con olio d'oliva e infornate.

Crostini - Per nobilitare le zuppe e creme di verdura, potete preparare voi stessi dei crostini. Tagliate a fettine sottili il pane (va benissimo quello a sfilatini piuttosto stretti) e gettatelo nell'olio bollente finché diventa dorato. ottimi se caldi.

Gelati - Per tagliare alla perfezione gelati e semifreddi, immergete un attimo la lama del coltello nell'acqua bollente.

  
     

Neve - Voglia di andare a sciare? E invece no, volevamo solo insegnarvi un paio di trucchetti per montare perfettamente la chiara d'uovo. Primo: aggiungete un pizzico di sale fino o di zucchero al velo (a seconda se state preparando un dolce o no); secondo, bagnate il fondo della scodella, così l'albume scivolerà via con la massima naturalezza!

Uova sode - Per evitare che il guscio si spezzi, aggiungete all'acqua un cucchiaio di aceto e una presa di sale. Altro espediente per avere uova sode senza antiestetiche spellature: fate un buchino sul fondo dell'uovo cotto e soffiateci dentro. La pellicina si staccherà facilmente.

Uvette - Per non far precipitare sul fondo dei dolci uvette e canditi, si possono adottare due sistemi. Il primo è di lavare, asciugare e infarinare accuratamente le uvette, mescolandole poi all'impasto; il secondo è di unire all'impasto solo metà dei canditi, appoggiando il resto sulla superficie, così che durante la cottura si fermeranno a metà strada! Sempre, comunque, si devono lasciare a bagno le uvette almeno mezz'ora in acqua tiepida profumata con un cucchiaino di rum.

Conservazione - I dolci a base di latte e uova non si devono conservare più di un giorno (due al massimo in frigorifero) perché vi si possono sviluppare delle sostanze tossiche.
  
     
  

Castagne - Per sbucciare facilmente le castagne, mettete a bollire una pentola d'acqua e appoggiateci sopra per circa mezz'ora un passino con dentro le castagne.

Meringhe - Per far si che meringhe e spumini siano migliori e durino di più, basterà aggiungere ogni due albumi un cucchiaino di lievito in polvere.

Zucchero caramellato - Per "caramellare" lo zucchero, cioè per dargli un simpatico colore bruno e un gusto caratteristico di "bruciaticcio", basterà metterlo sul fuoco in un padellino di smalto o di acciaio inossidabile e girarlo a fuoco vivo con un cucchiaio di legno finché non sarà ben sciolto e marrone. Versatelo immediatamente perché diventa duro subito: se dovete tagliarlo, ungete il coltello.

Sciroppo - Per preparare dolci, marmellate e frullati è molto utile saper fare lo sciroppo. Si scioglie nell'acqua dello zucchero (in genere mezzo chilo per un litro d'acqua, ma si può metterne di più o di meno a seconda se lo si vuole denso o scorrevole) e lo si mette sul fuoco, togliendolo appena comincia a bollire. Per inzuppare i dolci, fate fondere in un bicchiere e mezzo di tè 6 cucchiaiate di zucchero e profumate con mezzo bicchiere di rum o kirsch. Inzuppate la pasta del dolce quando lo sciroppo è ancora caldo.

    
   

Come ammorbidire il cioccolato - Si può procedere in due modi: 1) mettete il cioccolato in un pentolino di smalto o in una pirofila e lasciatelo qualche minuto nel forno. 2) mettete il cioccolato in una tazzina e mettete la tazzina a bagnomaria finché il cioccolato si scioglie (metodo sicuro ma più lento).

Cioccolato - I dolci col cioccolato acquisteranno un sapore nuovo e prelibato aggiungendo al cioccolato fuso un cucchiaino di caffè molto forte.

Sfornare - Come togliere dallo stampo senza ridurlo in minuti pezzetti un dolce al forno? Se avete imburrato e infarinato per bene la teglia o la piastra, il problema è mezzo risolto, ma un altro trucchetto utile è di lasciare (tranne che su diversa indicazione) che il dolce raffreddi. I biscotti e i pasticcini si staccano dalla piastra con l'aiuto di un coltello.

Liquori - Non è necessario che la vostra casa si trasformi in una vecchia osteria. Se dovete usare dei liquori, potete comperare le bottigliette mignon.

Dulcis in fundo...
Pensate forse che, preparato il dolce, vi resti solo da mangiarlo? illusi! Dovete:
1) - Lavare e asciugare accuratamente tutto quello che avete usato e riporlo possibilmente al posto giusto.
2) - Ripulire il piano del tavolo.
3) - Ripulire il fornello o forno.
4) - Togliere eventuali macchie dal pavimento.
5) - Buon appetito!
  


******
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...