Translate

Ricetta dei biscotti di Carnevale a forma di cappello di Arlecchino

 
Arlecchino, originario di Bergamo, rappresentò nel mondo teatrale del 1550 la maschera più popolare. Il nome deriva dal francese Hellequin, diavolo buffone delle rappresentazioni 
 
medioevali francesi. Arlecchino è il diretto discendente di Zanni, un personaggio, fra i più antichi della Commedia dell'Arte, che impersona il servitore di ricchi mercanti veneziani e nobili signori. In origine il suo costume, era costituito da tanti pezzi di stoffa variamente colorati, con il passare del tempo, si modificò in quello caratteristico a losanghe. Rappresentato come servo insolente e ladro, nelle commedie goldoniane divenne un popolano furbo, dotato di un certo giudizio.
 
  
 
Le immagini qui sopra sono tratte dal libro: "Opere d'Arte" della Cassa di Risparmio di Firenze.
Nelle due immagini sotto, una mia personale interpretazione di Arlecchino, un inchiostro acquarellato su carta pesante, da me eseguito in epoca scolastica.
 
  


******
 Biscotti di Carnevale: il cappello di Arlecchino
  


Ispirandomi al cappello di Arlecchino, ho preparato questi dolcetti di pasta frolla ripieni di risolatte alla vaniglia:
Ingredienti per la pasta frolla
300 gr di farina, 150 zucchero, 1 uovo, 3 cucchiai di olio evo, 1 bustina di lievito per dolci stemperata in poco latte, 1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata.
Preparazione
In una zuppiera mescolate la farina insieme allo zucchero e la scorza grattugiata di limone, aggiungete 3 cucchiai di olio evo, un uovo intero e il lievito stemperato in poco latte. Lavorate la pasta velocemente, formando una palla.
Ingredienti per il ripieno (risolatte)
Un litro di latte, 4 cucchiai di riso, 4 cucchiai di zucchero semolato, una scorza intera di limone biologico, estratto naturale di vaniglia.
Preparazione
Portate il latte ad ebollizione e aggiungete il riso e la scorza intera di un limone biologico. Portate a termine la cottura, mescolando con un mestolo di legno e, se occorre, aggiungete un po' di acqua. Togliete dal fuoco il composto che dovrà risultare sodo, aggiungete lo zucchero e, sempre mescolando, unite qualche goccia di estratto naturale di vaniglia. Lasciate raffreddare.
Preparazione dei dolcetti
Stendete la pasta con il matterello infarinato su una spianatoia infarinata. Con un tagliapasta del diametro di circa 10 centimetri, ricavate dei dischi di pasta. Mettete al centro di ogni disco una cucchiaiata di risolatte, sovrapponete un altro disco di pasta, modellandolo a cupoletta. Con i rebbi di una forchetta schiacciate i bordi dei due dischi di pasta, sigillandoli. Con un'emulsione di uovo sbattuto e latte spennellate la superficie dei dolcetti e cospargeteli di codette colorate. Cuocete nel forno per circa 20 minuti a 180°. Con questa ricetta partecipo alla raccolta organizzata, in occasione del Carnevale 2011, dai blog “Nella cucina di Martina” e in collaborazione con il sito “Giallo Zafferano”.





******

70 commenti:

  1. geniali questi dolcetti!bravissima!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  2. colorati e squisiti questi dolcetti, ciao Lady

    RispondiElimina
  3. Hai proprio una bella fantasia e infatti ci assomigliano proprio al cappello di arlecchino!

    RispondiElimina
  4. Bellissimi dolcetti golosi e colorati , ma le foto mi appassionano molto!
    Bravissima cara Un bacione Anna

    RispondiElimina
  5. Ma che bel cappello di arlecchino!!! Fantastici questi dolcetti!!! Meravigliosi proprio, bellissime anche le foto con la sua storia, rendi sempre molto affascinante e travolgente la scenografia, ma stavolta i dolcetti hanno superato tutto!! uno nel paniere, uno nel mio stomaco!!!!

    RispondiElimina
  6. Tesoro sono semplicemente fantastici questi dolcetti. Allegrissimi con le codette colorate e davvero originali nel ripieno. Sono innamorata del risolat. Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  7. da bambina e a scuola pure mi vestivo e interpretavo sempre arlecchino mi piace un sacco mi piacciano i suoi colorio e il suo modo scherzoso che era....
    il tuoi dolci sono straordinariamente buonissimi sarà perchè adoro questi tipo di dolci ripieni...buonbissimi...
    baci da lia

    RispondiElimina
  8. Adoro i dolci di riso, e questi dolcetti sono golosissimi, da copiare!!!! Grazie della ricetta cara Lady, un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. che buoni questi dolcetti.....

    RispondiElimina
  10. Ma che bei disegni, bravissima. Sapevo della tua creatività, ma la fusione che riesci a fare tra arte e cucina è davvero sorprendente.
    In bocca al lupo per il contest!

    wenny

    RispondiElimina
  11. Stupendi i dolcetti, e le foto splendide!
    Bacioni.

    RispondiElimina
  12. Saranno buonissimi, e sono di un'allegria travolgente!! :-)

    RispondiElimina
  13. Ma che belli dolcetti e che belle foto, come sempre i tuoi post sono interessanti per cultura e gastronomia, baci.

    RispondiElimina
  14. Bellissimi, colorati e molto golosi questi dolceti, complimenti. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  15. bellissimi e coloratissimi da mangiare anche con gli occhi !!! degni di un colorato carnevale. Bacio Angela

    RispondiElimina
  16. complimenti Lady, per i cappellini di arlecchino, ma ancora di più per l'acquerello. Sei bravissima

    RispondiElimina
  17. Ciao Lady!!! Ma che bellissimi dolcetti hai fattoooo!! Complimenti anche per la storia di Arlecchino, mi ha incantato!! Bravissima come sempre! Un bacione.

    RispondiElimina
  18. Stupendi i dolcetti, e le foto splendide!
    Bacioni.

    RispondiElimina
  19. bellissima la tua narrazione,ed i dolcetti,fantastici!!

    RispondiElimina
  20. Bellissimi questi dolcetti Lady.....devono essere meravigliosi. Mi piacciono tanto le paste di riso e credo che questi somiglino molto! Bravissima
    Un bacione

    RispondiElimina
  21. che meraviglia tesoro... e che bontà... complimenti, sei sempre più brava!

    RispondiElimina
  22. Que rico dulce para el carnaval. Saludos

    RispondiElimina
  23. Lady. ma sei un'artista! Bellissimi i tuoi disegni, deliziosi i dolcetti.
    Il risolatte mi piace tantissimo.
    Brava!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  24. ma che belli i tuoi acquerelli...e che dire dei
    cappellini golosi...bravissima!!
    bacioni
    Enza

    RispondiElimina
  25. Cara Lady
    Questi sono Harlequins molto dolce.
    Congratulazioni per la tua creatività.
    Baci

    RispondiElimina
  26. Sono troppo carini e golosi questi cappellini!!! complimneti

    RispondiElimina
  27. Che carino il contest! :)

    Tifo per i tuoi cappellini, sono adorabili! ^^
    Buoooni!
    Arlecchino poi è la mia maschera preferita!

    Un bacione grande grande,
    Babi!

    RispondiElimina
  28. Ciao Lady,molto belli i tuoi Arlecchini!!! Lo sai che come li ho visti mi è venuto in mente che anch'io li avevo disegnati a scuola?
    I cappellini sono deliziosi e da provare...Auguri per il contest!!!
    Un bacio...Patrizia

    RispondiElimina
  29. Sono bellissimi!Complimenti!!:)

    RispondiElimina
  30. Mamma mia che goduria!!!!! Ma sono bellissimiiiii!!!!!! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  31. Come sono colorati questi dolcetti!!!! ^_^ deliziosi!!!

    RispondiElimina
  32. Uma receita maravilhosa esta, adorei. Abraços.

    RispondiElimina
  33. Ma che brava a dipingere! Complimenti! Anch'io ho questa passione! E che dolcetti meravigliosi! Baci e buon fine settimana carissima

    RispondiElimina
  34. è una delle maschere di carnevale che mi piace di più :-) splendidi così colorati i tuoi dolcetti :-) baciiii Ely

    RispondiElimina
  35. Che belle le maschere della commedia dell'arte! Mi mettono sempre tanta allegria :-)
    Di sicuro Arlecchino andrebbe matto per i tuoi dolcetti!

    RispondiElimina
  36. un dolcetto che non avevo mai visto, ma è tipico di Firenze? Dvvero buonissimo comunque

    RispondiElimina
  37. Brava anche nella pittura... sei una donna tutta da scoprire!!! Insegni qualcosa, dai!! ^__^
    baci
    terry

    RispondiElimina
  38. che gran bei dolci belli da guardare e da mangiare mi piace il ripieno con il riso

    RispondiElimina
  39. Ciao tesorino dolce!!! Un abbraccio forte e buon proseguimento di giornata!!

    RispondiElimina
  40. Mi è piaciuto conoscere la storia di Arlecchino, come è bella!

    Il nostro carnevale sarà solo in marzo ... prende ancora un po ', poi!

    Spero che tu abbia un buon fine settimana,

    Vi lascio un abbraccio,

    RispondiElimina
  41. Beh ho amato la storia, è dipinto immagini sono molto cool.

    E i cappelli di alerquín che abbiamo preparato, sei stato spettacolare.

    Il Great Court, e ancor più come il cappello.

    Un abbraccio e buon fine settimana, gorgeous.

    RispondiElimina
  42. Ho difficoltà a far prendere il commento, riprovo. Complimenti per la fantasia, allegrissimo questo dolcetto Ciao un abbraccio.

    RispondiElimina
  43. Che bei dolcetti! La forma di cappello è molto originale! Arlecchino è una maschera che mi è sempre piaciuta! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  44. Che bei dolcetti, credo siano anche abbastanza "dietetici" (per quanto lo può essere un dolce!).
    Non sapevo fossi anche un'artista, anche se bisognava immaginarlo dall'impronta che hai dato al tuo blog! Che brava...
    E a proposito di blog, hai cambiato veste? Qui, ogni tanto, qualcuno mi cambia le carte in tavola ed io non ci capisco più! ;)
    ciao

    RispondiElimina
  45. Siamo proprio in tema carnevalesco, eh?? Bello e buono questo dolcetto!!
    Buon we,
    Franci

    RispondiElimina
  46. Dei dolcetti che mettono addosso tanta allegria e buonumore. Ti ringrazio per questa sferzata di gustosa energia ^_^

    RispondiElimina
  47. Simpaticissmi questi cappellini!! Prendo l'idea per i miei nipotini! sono sicura che apprezzerano molto anche la crema risolatte... non solo loro!
    Un saluto
    Kemi

    RispondiElimina
  48. Ti sei superata! Meno male che abbiamo la domenica dalla nostra parte, perchè ci stiamo facendo un pensierino anche noi! Quel ripieno ci stuzzica troppo!
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  49. delizioso e spiritoso post, i colori mettono allegria e sembra che l'inverno possa passare prima, brava Paola, un abbraccio....

    RispondiElimina
  50. une magnifique préparation avec de jolies couleurs
    bonne journée

    RispondiElimina
  51. Ma che belli dolcetti, mi piace molto il ripieno...da provare!
    Belli anchi i tuoi disegni..brava!
    baci e buona domenica!

    RispondiElimina
  52. I tuoi arlecchini sono molto belli. Brava non solo in cucina, non sapevo di avere a che fare con un'artista.
    La ricetta dei tuoi dolcetti mi incuriosisce per il ripieno che di solito apprezzo ma senza involucro. Complimenti, mani da apprezzare!

    RispondiElimina
  53. Molto carina l'idea brava come sempre !!!
    Un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  54. Cara Lady, una brutta influenza mi costringe a stare a riposo... finalmente un pò di tempo per il riposo e per fare un giretto più approfondito nelle altrui cucine... passo di qui con la gioia della certezza di trovare cose deliziose... e infatti ecco qua i tuoi dolcetti. Mirabili e squisiti simboli di una festa tradizionale antica ed allegra... Sei bravissima. Ti abbraccio. Deborah

    RispondiElimina
  55. Cara Lady: qué bonita historia del Carnaval y qué buena receta!!
    Besos.

    RispondiElimina
  56. che dolcetti meravigliosi e con un ripieno davvero insolito. Bacioni!!!

    RispondiElimina
  57. Des gâteaux qui me semblent des plus délicieux.
    j'en mangerai bien.
    J'aime beaucoup Harlequin.
    Bon dimanche et à très bientôt.

    RispondiElimina
  58. Complimenti sia per i dolcetti che hanno un aspetto super goloso che per le bellissime foto!!!
    Alla prossima

    RispondiElimina
  59. Brava, bravissima! Come sempre!

    RispondiElimina
  60. facili, invitanti e sicuramente molto originali questi dolcetti. Se non ti scoccia li copio e li preparo x domenica prox x i ragazzi.
    Un salutoneeeeeeee

    RispondiElimina
  61. io non conoscevo la storia di arlecchino che hai raccontato e mi è piaciuta molto come questi dolci belli colorati e allegri pronti per festeggiare il carnevale

    RispondiElimina
  62. Luce rico este postre de carnaval. Me encantaría probarlo en casa.

    Un saludo :)

    RispondiElimina
  63. Veramente belli,colarati estremamente carnevaleschi!!!!
    Interessante anche la storia di arlecchino!!!!!
    buona cucina!!!!
    e grazie per la visita!

    RispondiElimina
  64. complimenti per il blog, mi iscrivo così ti seguo sempre!
    se vuoi sei la benvenuta nella mia cucina!

    RispondiElimina
  65. sembrano delle autentiche delizie!
    riempiranno il carnevale di bontà e poi i peccati di gola ce li sipuò concedere ogni tanto ;-)

    buon inizio settimana ^________^

    RispondiElimina
  66. Complimenti per i dolcetti, sono veramente belli e stuzzicanti!

    RispondiElimina
  67. Lady, ma quanto è meraviglioso il TUO dipinto? Come posso smettere di dirti che sei straordinaria? Riesci sempre a sorprendermi per la tua bravura! Incantevole davvero... fatta in epoca scolastica per giunta!! Un bacio e un abbraccio stritoloso, sulla via del ritorno mi rubo uno dei "cappellini" arlecchineschi, per non scordarmi di te!!! Buona settimana! TVB <3!

    RispondiElimina
  68. devono essere deliziosi..brava sei proprio brava mi appunto l'idea ciao simmy

    RispondiElimina
  69. Sembrano deliziosi!!!!!!!! E anche elaborati, complimenti!E interessante la storia del personaggio di Arlecchino!

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento!
I commenti con link attivi e inattivi verranno rimossi
I commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

NIENTE PREMI, GRAZIE!!!
Vi prego di NON assegnarmi premi, in quanto NON ho tempo a disposizione per rispettarne le relative regole!!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...