Translate

Fagioli al fiasco di tradizione toscana e Carro matto di Rufina

   

Dalla tradizione toscana della "cucina povera", nasce il moderno fiasco per la cottura dei legumi ed in particolare dei fagioli. Il fiasco è realizzato in vetro pyrex resistente al calore e
può essere usato su piastra oppure su fiamma diretta utilizzando uno spargifiamma. Il fiasco è indicato anche per il lavaggio in lavastoviglie e quando è caldo evitare il contatto con acqua fredda.
Ed ecco la ricetta tradizionale toscana:

Fagioli al fiasco

Versate nel fiasco 500 gr circa di fagioli secchi (precedentemente ammollati per una notte) o di legumi in genere e coprite con acqua. Aggiungete olio extravergine di oliva, alcuni spicchi di aglio, sale e pepe qb, salvia e rosmarino. Chiudete il fiasco con l'apposito tappo in dotazione e cuocete a fuoco lento e a modesto bollore per circa un'ora, calcolando il tempo dall'inizio dell'ebollizione. Terminata la cottura, togliete il fiasco dal fuoco, fatelo raffreddare e versate il suo contenuto in una zuppiera. Con questo procedimento potrete gustare degli ottimi fagioli saporiti e aromatizzati.




******
 Il Carro matto di Rufina
 
  

Il fiasco è il tradizionale recipiente del vino toscano, in vetro soffiato, rivestito per quasi tutto il corpo di erba palustre: fino all'introduzione del sistema metrico decimale, adottato in tutta Italia con il Regio Decreto n, 7088 del 23 agosto 1890, fu anche una misura di capacità utilizzata in Toscana. Il fiascaio vendeva quindi questo diffusissimo recipiente al minuto o all'ingrosso, alle famiglie o ai commercianti.
Ogni anno nel mese di settembre, a Firenze, viene riproposta la rievocazione storica dell'offerta del vino benedetto alla Signoria fiorentina. Il vino viene trasportato con il "Carro matto", il singolare carro trainato da buoi, carico di centinaia di fiaschi di Chianti Rufina. Un'antica tradizione toscana che trova le sue origini nel periodo della Repubblica Fiorentina, quando, dalle zone della Rufina, in occasione del vino nuovo, i contadini trasportavano sul carro i fiaschi di vino di un'intera cantina, disposti a piramide, per essere offerti, dopo la benedizione, ai Signori di Firenze.
    

30 commenti:

  1. Molto originale questo modo di cottura!Devono essere buonissimi questi fagioli!Un bacione,carina!

    RispondiElimina
  2. Confermo che sono buonissimi!!!

    RispondiElimina
  3. che originalità, sai sempre come deliziarsi. Un abbraccio Lady!

    RispondiElimina
  4. Si ma adesso ci dici dove posso trovare questo oggetto spettacoloso?!?!?!?!?

    RispondiElimina
  5. Que original, aquí se cocía en pucheros de barro en la antigüedad, esos frascos no los he visto por aquí todavía ya mismo los habrán, lo que hoy día con las vitrocerámicas tendrán que adaptarlos también. Besossss.

    RispondiElimina
  6. wow...da provare sicuramente!

    RispondiElimina
  7. wow,non conoscevo questa tradizionale cottura dei fagioli in toscana

    RispondiElimina
  8. I fagioli al fiasco.... superba questa ricetta :)

    Buona giornata

    RispondiElimina
  9. ganzoooo non avevo mai visto questo fiasco per cuocere i fagioli .. sono rimasta davvero stupita del fiasco mi garba e tanto pure ottimi anche i fagioli ..
    lia

    RispondiElimina
  10. que original ,mira que ya me gustaria tener este frasco tan practico,un beso

    RispondiElimina
  11. Es una receta muy original y seguro que deliciosa. Un saludo.

    RispondiElimina
  12. molto originale , avevo sentito parlare di questa cottura , ma non l'avevo mai vista grazie ,per averla postata ,baci

    RispondiElimina
  13. I fagioli al fiasco li conosco molto bene e sono ottimi! Quello che non conoscevo è il fiasco in pyrex... geniale!! Devo trovarlo!!
    Ciao e buona serata!

    RispondiElimina
  14. Lady, fantastica! Adoro conoscere le ricette regionali e le tradizioni! Grazie Nani

    RispondiElimina
  15. Non conoscevo questo procedimento,è bellissimo!Ciao Lady!

    RispondiElimina
  16. Che spettacolo!!! Non l'avevo mai visto :-) Come al solito da te imparo sempre qualcosa di nuovo ed interessante ! Buon fine settimana cara. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. I tuoi post sono sempre una scoperta nuova bellissima questa cottura ne fiasco!Grazie di avercela fatta conoscere! Francesca

    RispondiElimina
  18. Bellisso questo fiasco!
    francesca

    RispondiElimina
  19. Ciao lady, io li ho fatti e postati, ma non ho fatto quel tipo di cottura, li ho messi dentro l'acqua in una pentola. Devo provarli direttamente sulla fiamma...comunque sono ottimi...ciao.

    RispondiElimina
  20. Questo metodo di cottura mi ha sempre affascinato.
    Poi adoro la cosiddetta cucina povera.

    RispondiElimina
  21. Quanto adoro questa ricetta. E quanto mi piace abbinarli ad una bella tagliata o ad una bistecca cotta con tutti i crismi. Purtroppo mi manca il fiasco perché è proprio quel metodo di cottura che conferisce al fagiolo cannellino una particolare vellutatezza. Brava per averla fatta conoscere ai "non Toscani". Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  22. Davvero un metodo di cottura molto originale.Non lo conoscevo,ma gli dara' sicuramente un sapore molto delicato e di gusto.Peccato sia difficile trovare il fiasco.
    Un abbraccio cara e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  23. Ha ragione Patrizia, grazie davvero di cuore Lady, per aver condiviso questa splendida ricetta, che non conoscevo! Bellissimo quel fiaschetto! ^__^ ti auguro un felice fine settimana! Scusa se ti ho un pò trascurata il tempo è sempre troppo poco... ma un posticino speciale per te ^___^ nel mio cuore c'è sempre!!! Un abbraccio stretto stretto! Any

    RispondiElimina
  24. che forza! la mia nonna conservava i fagioli nei fiaschi e nelle damigiane , non credo che li cuocesse in questa maniera, ma non ci giurerei , molto bello questo post, un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  25. E' una meraviglia questo metodo di cottura!Un abbraccio

    RispondiElimina
  26. da copiare così come sono. qui non si possono prorpio fare modifiche e personalizzazioni...mi paiono perfetti così.
    :)

    RispondiElimina
  27. Ciao, mi sembra tu non abbia ancora partecipato (magari per scelta), ma se ti va di farlo ti giro molto volentieri questo simpatico "gioco" per riscoprire alcuni dei tuoi vecchi post
    http://www.nonsolopiccante.it/2011/11/27/7-links-ritorno-al-passato/

    RispondiElimina
  28. Muy original el método todo debe quedar más delicioso,una belleza,grandes abrazos y buena semana.

    RispondiElimina
  29. Ho sempre mangiato in toscana questi fagioli ma non sapevo come venissero fatti
    grazie voglio provarli

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento!
I commenti con link attivi e inattivi verranno rimossi
I commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

NIENTE PREMI, GRAZIE!!!
Vi prego di NON assegnarmi premi, in quanto NON ho tempo a disposizione per rispettarne le relative regole!!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...