Translate

Castagnaccio dell'Artusi con i consigli del dietologo



Migliaccio di farina dolce volgarmente castagnaccio
  
Scrive l'Artusi:

"Anche qui non posso frenarmi dal declamare contro la poca inclinazione che abbiamo noi Italiani all'industria. In alcune province d'Italia non si conosce per nulla la farina di castagne e credo che nessuno abbia mai tentato d'introdurne l'uso; eppure pel popolo e per chi non ha paura della ventosità, è un alimento poco costoso, sano e nutriente. Interrogai in proposito una rivendugliola in Romagna descrivendole questo migliaccio e le dimandai perché non tentava di guadagnare qualche soldo con questo commercio. - Che vuole - mi rispose - è roba troppo dolce, non la mangerebbe nessuno. - O le cottarone che voi vendete, non sono dolci? Eppure hanno dello smercio, diss'io; provatevi, almeno, soggiunsi; da principio volgetevi ai ragazzi, datene loro qualche pezzo in regalo per vedere se cominciassero a gustarlo e poi dietro ad essi è probabile che a poco a poco si accostino i grandi. - Ebbi un bel dire; fu lo stesso che parlare al muro. Le cottarone, per chi non lo sa, sono mele e pere, per lo più cascaticce, cotte in forno entro una pentola nella quale si versa un gocciolo d'acqua coprendone la bocca con un cencio bagnato. Veniamo ora alla semplicissima fattura di questo migliaccio. Prendete grammi 500 di farina di castagne e siccome questa farina si appasta facilmente passatela dal setaccio prima di adoperarla per renderla soffice; poi mettetela in un recipiente e conditela con uno scarso pizzico di sale. Fatto questo, intridetela con 8 decilitri di acqua diaccia versata a poco per volta onde ridurla una liquida farinata, in cui getterete un pugno di pinoli interi. Alcuni aggiungono ai pinoli delle noci a pezzetti, altri anche dell'uva secca e sopra, qualche fogliolina di ramerino. Ora prendete una teglia ove il migliaccio venga grosso un dito e mezzo all'incirca, copritene il fondo con un leggiero strato d'olio ed altr'olio, due cucchiaiate, spargetelo sulla farinata quando è nella teglia. Cuocetelo in forno o anche in casa fra due fuochi e sformatelo caldo. Con questa farinata si possono fare anche delle frittelle".

I consigli del dietologo:

"Normocalorico, si presta ad essere impiegato non solo come tramesso, ma anche come dessert rustico o merenda. Leggermente iperglucidico, in assoluto privo di colesterolo e quasi di purine, ricco di fibra, costituisce un piatto invernale piacevole, salubre e saziante, anche se non troppo adatto agli iperglicemici (per il relativamente alto contenuto di glucidi solubili) e ai colitici (per i possibili effetti meteorizzanti). E' consigliabile invece agli ipertesi - se non lo si arricchisce troppo di sale durante la preparazione - per il bassissimo contenuto di sodio, caratteristico della farina di castagna e associato ad una notevole ricchezza di potassio e fosforo".

(Fonte: Artusi 2000 - Le 790 ricette originali di Pellegrino Artusi, analizzate da due dietologi amanti della buona cucina: Giuseppe Sangiorgi e Annamaria Toti)




22 commenti:

  1. Ciao ! Grazie , come al solito ho imparato qualcosa di nuovo ;-) Un bacione cara e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  2. Sembra buonissimo!Buona settimana,carina!

    RispondiElimina
  3. Davvero buonissimo.Buona serata,cara.

    RispondiElimina
  4. Ciao cara, anche io ho un libro di Artusi.
    Mi piace ogni tanto leggerlo.
    Buono il castagnaccio!
    Passa da noi ti aspettiamo per il nostro primo contest!

    RispondiElimina
  5. l'Artusi è un mito ! bella ricetta tradizionale ,da provare! Buona settimana Paola, un abbraccio...

    RispondiElimina
  6. Una gran receta luce espectacular,grandes abrazos.

    RispondiElimina
  7. Cara Lady, è una di quelle ricette cui non so rinunciare in questa stagione... L'Artusi è "Il maestro", deve essere squisito questo castagnaccio. Ti abbraccio. Buona settimana. Deborah

    RispondiElimina
  8. Ma quanto è che non passo? é tutto diverso...Scusami, arrivo e trovo il castagnaccio dell'artusi che è uguale a quello della mia nonna, a parte un punta di bicarbonato...
    Che accoglienza famigliare.
    Un abbraccio
    Buona settimana

    RispondiElimina
  9. Ciao lady..
    come stai?
    bellissim0o il tuo castagnaccio è veramente delizioso...^^
    a presto ^.^

    RispondiElimina
  10. Ammetto di non averlo mai assaggiato ma da quello che vedo è una bomba tanto golosa!

    RispondiElimina
  11. Il tuo blog è così bello che non ho saputo resistere... ti ho nominata per un gioco. Passa da me e non volermene :-)

    RispondiElimina
  12. Quando presenti il castagnaccio mi trovi SEMPRE concorde ;-)

    Bacioni

    RispondiElimina
  13. Artusi è un mito, il suo libroè per me un libro del cuore. il tuo castagnaccio è delizioso. Un abbraccio, buona settimana Daniela.

    RispondiElimina
  14. que maravilla no la he probado nunca pero tomo nota,un beso

    RispondiElimina
  15. Ho ptovato solo una volta a fare il castagnaccio e non mi è riuscito molto bene, proverò la versione più classica dell'Artusi.
    Ne approfitto per invitarti al contest di Natale che ho lanciato sul mio blog, ci sono tanti premi interessanti!
    A presto allora
    Ciao Fico&uva

    RispondiElimina
  16. Tiene una pinta deliciosa!!!!! buenísima!!!!!! Besos.

    RispondiElimina
  17. Quando ci sono le feste di mezzo è difficile stare dietro alle calorie poi questa visione qui lascia incollati al monitor!!baci,imma

    RispondiElimina
  18. Non ho mai mangiato il castagnaccio ....!!!
    un abbraccio ciao

    RispondiElimina
  19. mamma mia che spettacolo!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. adoro il migliaccio,ma non trovo facilmente la farina di castagne,un abbraccio

    RispondiElimina
  21. una vera delizia complimenti ,ciao

    RispondiElimina
  22. Ciao Lady, non ho idea del sapore di questo piatto, mai mangiato. Ma da come lo presenti....e delizioso. Bacio.

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento!
I commenti con link attivi e inattivi verranno rimossi
I commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

NIENTE PREMI, GRAZIE!!!
Vi prego di NON assegnarmi premi, in quanto NON ho tempo a disposizione per rispettarne le relative regole!!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...